Dott.ssa Letizia Casella, musicoterapeuta
Laureata in lettere classiche, cantante, ha conseguito il Diploma di Musicoterapeuta presso la scuola
triennale di formazione in musicoterapia di Arpamagica Centro di Ricerca Musicoterapica (Milano). Ha svolto inoltre il percorso formativo relativo al Modello Benenzon (musicoterapia e terapia non verbale), ottenendo la qualifica di Tecnico del Modello Benenzon. È socia di Arte - Associazione Professionale Arti Terapie.
Collabora con un asilo nido e scuola dell’infanzia di Milano, dove propone percorsi di musicoterapia
preventiva di gruppo. Svolge attività di musicoterapia clinica in studio privato e con interventi domiciliari, occupandosi in particolare di disturbi dell’età evolutiva. Conduce incontri di musicoterapia di gruppo rivolti a pazienti con patologia di Alzheimer.
Presso l’Associazione Animondo conduce laboratori di musicoterapia di gruppo rivolti ad adolescenti con disabilità nell’ ambito del progetto L’Arte del Fare, e propone percorsi di musicoterapia individuale o in piccolo gruppo per bambini, adolescenti, adulti e anziani.

La musicoterapia è una disciplina che utilizza il suono, la musica e l’espressione corporea come
mediatori della relazione, favorendo l’apertura di canali di comunicazione alternativi a quello verbale.
In età infantile e adolescenziale, la musicoterapia può supportare il processo evolutivo generale e
facilitare il raggiungimento di eventuali obiettivi terapeutici, con particolare riferimento allo sviluppo delle capacità relazionali e comunicative, al contatto con la sfera emotiva e alla valorizzazione delle potenzialità espressive e creative della persona. In età adulta e anziana è indicata come percorso terapeutico e riabilitativo per tutti coloro che vogliano sperimentare un approccio fondato sulla comunicazione non verbale.
Durante le sedute di musicoterapia si lavora con la produzione sonoro-musicale, l’ascolto, la vocalità, il canto, il silenzio, il gioco e il movimento, lasciando ampio spazio all’ improvvisazione e all’ accoglienza delle proposte del paziente.